Warning: Undefined variable $args in /home/sequeld1/altiebassi.it/wp-includes/template.php on line 824

Warning: Undefined variable $args in /home/sequeld1/altiebassi.it/wp-includes/template.php on line 824

Warning: Undefined variable $args in /home/sequeld1/altiebassi.it/wp-includes/template.php on line 824

Warning: Undefined variable $args in /home/sequeld1/altiebassi.it/wp-includes/template.php on line 824

Warning: Undefined variable $args in /home/sequeld1/altiebassi.it/wp-includes/template.php on line 824

Warning: Undefined variable $args in /home/sequeld1/altiebassi.it/wp-includes/template.php on line 824

Warning: Undefined variable $args in /home/sequeld1/altiebassi.it/wp-includes/template.php on line 824
Brescia Oggi – Straordinario concerto in Piazza del Foro | Alti & Bassi

Straordinario concerto in piazza del Foro. Le continue sorprese degli «Alti e Bassi»: cinque voci di gran classe per la rassegna «Note d’estate»
Cinque voci straordinarie che si fondono per un insieme di grandissima classe. Il concerto degli Alti e Bassi, l’altra sera in piazza del Foro, ha mantenuto le promesse giustificate da una notevole notorietà, soprattutto in questi ultimi anni, del gruppo. Per cantare “a cappella”, e cioè senza accompagnamento strumentale, occorre possedere un’intonazione “inossidabile”, che non comprometta quella degli altri elementi del complesso. Ma per fare un concerto come quello dell’altra sera occorre qualcosa di più, e cioè un’eccezionale dimestichezza con i brani proposti ma anche, manco a dirlo, una perfetta collaborazione che è sicuramente frutto non solo della bravura ma anche di un paziente lavoro di preparazione.
Il pubblico è rimasto incantato, letteralmente a bocca aperta, ascoltando questi straordinari artisti che hanno deciso di dar spazio nel corso della serata al “medley”, e cioè a quei collage musicali che sono alla base del loro ultimo album, “Medley”, per l’appu nto. Iniziando con un milanese “doc” come D’Anzi, del quale hanno interpretato una bellissima versione di “Quando canta Rabagliati”.
Una delle cose più straordinarie della serata è stata la serie di canzoni dei Platters, partendo da “My prayer” e continuando con un “Sixteen tons” in cui la voce di basso profondo di Filippo Tuccimei ha espresso tutto il suo fascino; ma come non ricordare anche la versione di “Only you” in cui le voci degli Alti e Bassi rifanno non soltanto il celebre coretto dei Platters, ma anche i ritmati accordi iniziali delle chitarre, o ancora la splendida voce tenorile di “Smoke gets in your eyes”.
Voci che hanno fatto sognare il pubblico, letteralmente stregato da questi cinque cantanti che sanno anche imitare alla perfezione i timbri originali, com’è avvenuto per la voce solista di “Maria” da West Side Story, ma che sanno anche rivisitare le armonie secondo schemi che dimostrano una conoscenza quanto mai approfondita della musica.
Il tutto senza perdere un grammo di quella scherzosa affabilità che fa dei loro concerti uno spettacolo sempre godibilissimo: come quando si mettono a scherzare con il pubblico proponendo un rebus mimato o quando propongono pezzi dedicati ai più piccoli, come per il medley “Disneìade” in cui compaiono porcellini, aristogatti e governanti volanti.
Ma tante cose ci sarebbero da citare, perché i brani sono stati davvero tanti e alcuni strabilianti, come la versione vocale – incredibile ma vero – del celebre “Dueling banjos” con la citazione di “Yankee doodle” sulla quale il pubblico è stato chiamato a battere le mani.
Cinque voci, cinque continue sorprese: alla fine del concerto molti spettatori hanno acquistato l’ultimo cd degli Alti e Bassi per portarsi a casa un pezzettino sonoro di questo straordinario gruppo vocale.
[Color]Luigi Fertonani[/Color] bresciaoggi

Open chat
Contattaci
Ciao sono Maria Dora! Scrivimi per organizzare un concerto con gli Alti & Bassi!